mercoledì, aprile 30, 2008

Torna Catalessi

Dal libro "Saghe Mentali" di Caparezza .

Questa a fianco è una delle mie illustrazioni preferite della discesa agli inferi caparezziana, non tanto per lo stile in cui l'ho realizzata quanto per le tematiche che tratta.

Nella canzone "Torna Catalessi", Caparezza, con un gioco di parole tipico suo (l'assonanza è col film "Torna a casa Lassie") mette in evidenza il bisogno di porre un freno alle necessità futili derivanti dalle spese e dal bisogno di possedere a tutti i costi oggetti che in fin dei conti non servono ad una mazza.
La pubblicità ci crea un bisogno, ma prima di soddisfare quel bisogno fermiamoci un attimo a pensare: "Non riesco proprio a farne a meno?"

In questa illustrazione Caparezza, da poco sottoforma di spirito, si ritrova a camminare per quella che ho battezzato la Selva "del Disorientamento" o Selva "del Confondimento di Idee", un bosco (oscuro) pieno di loschi figuri che vogliono vendere, piazzare offertissime, offertone, occasioni da non perdere, assicurazioni, prestiti a gratuiti...tutto gratuito e in offerta!! tutto!!E poi ci sono i ragazzi delle tribù di cellulari, ci sono le suonerie i solarium, i televisori... tutte le indispensabili necessità con cui veniamo tartassati ogni giorno!
e sempre in offerta!

3 commenti:

Ned ha detto...

ma sai che è proprio bella quest'illustrazione...brava, mi piace molto...

macchiedinchiostro blog ha detto...

Bravissma come sempre, Laura!

☆♥--LAUra--♥☆ ha detto...

Grazie!! :D

è una delle illustrazioni che preferisco, mi piace così incasinata e piena di dettagli, scritte, personaggini che escono dal legno e faccette maligne che fan capolino da dietro i cespugli.
Ed è pure una di quelle illustrazioni che mi fanno ridere durante lo svolgimento... un motivo in più per esserle affezionata!!!