venerdì, maggio 11, 2007

WiMax....non ne ero a conoscenza!

WiMAX, acronimo di Worldwide Interoperability for Microwave Access, è una tecnologia che consente l'accesso a reti di telecomunicazioni a banda larga e senza fili (BWA - Broadband Wireless Access). L'acronimo è stato definito da WiMAX Forum, consorzio formato da più di 300 aziende, il cui scopo è sviluppare, supervisionare, promuovere e testare la interoperabilità di sistemi basati sullo standard IEEE 802.16, conosciuto anche come WirelessMAN (wireless metropolitan area network). Il WiMAX Forum si è formato nel Giugno 2001.

e ancora:

WiMAX ha un potenziale tale da consentire di allargare a molti milioni gli accessi ad Internet senza fili, proprio per il basso costo e la relativa facilità di implementazione della struttura: la copertura senza fili di WiMAX si misura in km∑, mentre la copertura Wi-Fi viene misurata in decine di m∑. Per questo motivo è una tecnologia che dovrebbe ridurre il digital divide. Le stazioni-base WiMAX dovrebbero riuscire a coprire intere aree metropolitane ( una stazione base WiMAX potrebbe irraggiare connessioni Internet ad alta velocità verso abitazioni e aziende per un raggio di circa 50 km / 31 miglia) collocando ciascuna area entro una WirelessMAN e consentendo che all'interno di questa si realizzi una vera mobilità senza fili. I proponenti sperano che questa tecnologia nel giro di pochi anni venga adottata anche per i computer portatili e per i PDA(palmari). Occorre però precisare che il vero roaming a banda larga di tipo cellulare senza fili si baserà sullo standard 802.20, peraltro compatibile con WiMAX.

Sempre grazie a Wikipedia e leggendo di questa tecnologia WiMAX, conosco nuovi termini come:
Roaming: il roaming (Rintracciabilità nel territorio) identifica nelle reti telematiche e di telecomunicazione un insieme di normative e di apparecchiature che permettono di mettere in comunicazione due o più reti distinte.
Digital Divided: divario digitale detto anche DD, si intende il divario esistente tra chi può accedere alle nuove tecnologie (Internet, Computer) presenti nel mondo, e chi non può farlo per motivi diversi come reddito insufficiente, ignoranza, assenza di infrastrutture (come nel caso dei paesi in via sviluppo).

Il WiMax, è un sistema fighissimo che consente di far collegare in rete migliaia di utenti senza che questi siano abbonati a nulla, un servizio per i cittadini ad esempio se è il comune a installarlo, oppure un servizio per i clienti nel caso fosse il centro commerciale il proprietario di tale tecnologia. Un modo per far arrivare a tutti la possibilità di collegarsi in rete senza passare per abbonamenti davvero costosi. Perchè internet costa.
Io non credevo potesse esistere una tale cosa, non mi sembrava possibile perchè..perchè non lo so, accidenti! il mio cervellone elaborava semplicemnete dati sbagliati come: internet si paga,è un servizio che fanno pagare quindi in una certa musura ci saranno dei costi, i servizi si pagano... l'ADSL costa e FASTWEB costa ancora di più, è un tecnologia che rientra nei beni di lusso...sicuramente non sarà legale mettere un'antenna per far collegare utenti occasionali.
E' un errore, un errore colossale vedere tutta la faccenda da questo lato e cioè dal lato dell'azienda che offre il servizio di telecomunicazione. Perchè la verità è che internet è fonte di informazione,è conoscenza e come tale deve essere accessibile a tutti, in qualsiasi momento, non centra un cazzo il bene di lusso. Io pago uno sproposito con FASTWEB per avere l'ADSL 24 ore su 24, mentre in altri paesi sembra che questo sia già da tempo un servizio offerto ai clienti di determinati centri commerciali.Questi clienti si mettono tranquilli al bar a bere una cazzata e con il loro portatilino sfruttano la possibilità di connettersi in rete gratis.
Bè, che dire... buona a sapersi!

Ora non resta che farlo sapere pure al comune di Voghera!

4 commenti:

Ghetto ha detto...

ho trovato per caso questo blog....molto bello anche se....TI SCERVELLI TROPPO! eheh fa' come me, metti il cervello in stand-by
quei disegni li fai tu?

laura ha detto...

Grazie Ghetto del consiglio! e non credo nemmeno sarà difficile visto che ho il cervello a propulsione-rotella-con-criceto (ultimo modello, si intende!)

I disegni sono i miei, sì:)

Hannes Pasqualini ha detto...

hmm... credo che tra 10 anni potremmo ringraziare il WiMax per il nostro cancro al cervello...

laura ha detto...

e non solo WiMax se la metti su questo piano Hannes, ma anche i cellulari attaccati all'orecchio dai quali telefoniamo e riceviamo telefonate tutti i giorni, dai microonde...

Onestamente non so che pensare, perchè non voglio credere che non si possano schermare queste tecnologie tanto da ridurre gli effetti negativi,capisci che intendo?Potrebbe essere un interessante e importante sistema per far sì che tutti usufruiscano della linea ADSL e quindi delle informazioni in tempo reale...in Italia tanti paesi non sono coperti da ADSL e questo significa che a tanti sono precluse determinate notizie e servizi della rete a causa della connessione lenta. Perchè ormai, da come sono strutturati portali, siti e forum, è impossibile navigare in rete in tempi ragionevoli con la connessione normale.